Una tranquilla domenica di paura

By 4 settembre 2016Delirio, Life, Moleskina, Riflessioni

Sono terrorizzata, lo sono sempre alla vigilia di un esame, anche quando sono preparatissima (e questo non è il caso); impiegherò le prossime ore a ripassare nozioni astruse che non mi entreranno mai in testa, nel pomeriggio cercherò di rilassarmi qualche ora e dopo non dormirò, ne sono consapevole.

So che presentarsi a una prova portandosi dietro un bagaglio di mestizia e rassegnazione preventiva significa partire sconfitti, ma sono consapevole dei miei limiti: sono molto brava a studiare quando devo memorizzare qualcosa che mi interessa, ma se le materie in oggetto mi fanno venire l’orticaria il mio cervello si chiude a riccio… dovrò lavorare a lungo su questa lacuna, so anche questo.

Per mia fortuna mi sono imposta di trovare un lato positivo in ogni situazione e i pensieri felici che mi aiuteranno a svegliarmi col sorriso domani sono ben tre: rivedrò un’amica troppo a lungo trascurata, mi rimetterò a scrivere nel pomeriggio e cenerò fuori con i miei per festeggiare il loro anniversario, dunque, vada come vada, sarà una splendida giornata (speriamo non nel senso di Mad Max!).

Come immaginavo, i tempi che mi separano dall’inizio del finanziamento del secondo volume di ALO sono ristretti e dunque dovrò correre più della gazzella e del leone nelle prossime mattine… Capite perché mi sento un po’ così?

04Tuffo

L’impegno ce lo metto, ma il risultato è sempre quello che vedete qui sopra. Mi riservo di migliorare la mia tecnica durante questo complicato settembre, iniziando con il chiudere qui la parentesi “lamentele” per riprendere a darmi da fare e provare ancora a realizzare i miei sogni; ci voglio credere che ogni tanto il duro lavoro venga premiato con qualche accadimento speciale…

Non arrenderti. Rischieresti di farlo un’ora prima del miracolo.

(Proverbio arabo)

Su questo picco di ottimismo ingiustificato, riprendo la noiosa lettura di appunti e manuali da dove l’avevo lasciata, condividendo con voi la mia colonna sonora di oggi, volta a ricordami quanto sia prezioso ogni singolo giorno della nostra vita:

Buona domenica, amici irriducibili! Domani sarà un buon giorno, comunque vada la mattinata…

2 Comments

  • Grazia ha detto:

    L’ottimismo se legato a un solido ancoraggio con il reale, non è mai negativo! Ci fa sentire meglio, ci aiuta ad andare avanti….Un grande docente e psicologo, ha detto: “esiste un’unica persona che può schiacciarci senza speranza di poterci rialzare…siamo noi”! Quindi aiutamoci!

  • Grazia ha detto:

    Manca una i in aiutiamoci…

Leave a Reply