Magica è la Notte

By 10 gennaio 2016Moleskina, Senza categoria

Il giorno ansima nell’urgenza. Solo la notte si lascia respirare.

(Fabrizio Caramagna)

Non potrei essere più d’accordo con questo autore: ci pensavo poco fa mentre rileggevo un buffo post sulla “sindrome del nottambulo” (lo trovate QUI, se vi interessa), in cui sono elencati molti sintomi che mi sono suonati molto familiari. È vero che il mio cervello è particolarmente attivo dalle undici di sera in poi, che spesso vorrei dormire il giorno per scrivere tutta la notte e che se guardo una puntata di una serie che mi piace a un’ora tarda, quasi di sicuro mi concedo anche la visione dell’episodio successivo… È vero anche che se vivessimo in un mondo più sicuro, me ne andrei a spasso di notte in cerca di ispirazione, sognando di fare incontri fortunati come il protagonista di Midnight in Paris. E che dire dell’alba? La adoro e ogni volta che riesco ad ammirarla mi sembra di assistere ad una sorta di miracolo. La luna per me ha un fascino irresistibile e spesso la sera mi perdo a guardarla – come il gatto nero nell’immagine del giorno – senza pensare ad altro che alla sua bellezza, mentre a volte il sole mi disturba: quando voglio veramente concentrarmi su una storia, chiudo le persiane per ricreare l’atmosfera notturna (non per nulla, agosto è il mese dell’anno che più detesto). Un’altra verità sacrosanta è che fatico a prendere sonno quando è troppo presto o quando ho un’idea e nel secondo caso devo lavorarci per forza, anche a costo di non toccare il letto. Difficilmente mi addormento a un’ora decente perché la notte vado come un treno, mentre al mattino – tanto per portare l’esempio usato nell’articolo in questione – ho “la reattività di uno scaldabagno sovietico”.  Nelle splendide notti che riesco a prendermi per me, il caffè è il mio miglior alleato, gli spuntini che faccio mi gratificano più di una cena in un ristorante di lusso e, soprattutto, com’è scritto nell’ultimo punto: “Il silenzio che si può godere solo a tarda ora è per me la più grande benedizione del cielo”.

Immagine scaricata da QUI.

Immagine scaricata da QUI.

Vi lascio con la mia canzone preferita sull’argomento – forse la mia preferita in generale – e vi invito a provare a passare un’intera notte svegli, se fate anche voi un lavoro creativo… sarete sorpresi di quanto il buio ed il silenzio vi potranno regalare. Buona domenica a tutti, amici virtuali.

Leave a Reply