La strada è lunga…

By 27 agosto 2016Life, Moleskina, Riflessioni
Immagine Scaricata da QUI.

Immagine Scaricata da QUI.

…e non è lineare come un binario. Quando non scrivo è un po’ come se non respirassi: mi manca una parte di me e mi sento infelice, ma chi non ama questa professione non può capire quanto sia importante dedicarsi alle proprie storie ogni giorno, anche se ciò non porta immediati benefici economici; non si scrive per arricchirsi, si scrive per amore e certi amori non finiscono mai, neppure di fronte alla necessità.

In passato ho provato ad allontanarmi dalla scrittura, dicendomi che potevo farne a meno, ma stavo solo mentendo a me stessa: non posso aspirare a una vita piena di gioia se lascio le mie storie chiuse in un cassetto… è arduo da spiegare perché chi non sente il bisogno di riversare ciò che ha dentro su carta; i più non capiranno mai perché qualcuno dovrebbe voler passare le sue giornate chiuso in una stanza a realizzare qualcosa che difficilmente porterà un ritorno economico proporzionale allo sforzo compiuto, agli occhi della gente “normale” è una perdita di tempo, una delle tante illusioni che da grandi bisognerebbe lasciarsi alle spalle per intraprendere un mestiere ordinario…

Le persone concrete – quelle che guadagnano più di te e di me, caro lettore – pensano che i sogni abbiano una data di scadenza e che debbano essere buttati via come un cartone di latte andato a male a una certa età, forse perché i loro di sogni  non erano del tipo che ti fanno svegliare la notte quando ti viene in mente uno spunto o battere il cuore più forte di un innamoramento quando ti accorgi di aver scritto una bella pagina; ci sono cose a cui non si può rinunciare, neppure quando le circostanze cambiano e diventano sfavorevoli alla riflessione.

Io prometto alla mia Musa che terrò duro e spero che lei – una bambina capricciosa che mi suggerisce le svolte giuste solo quando ne ha voglia – mi accompagni fino alla fine dei miei giorni.

Come dice un autore che è davvero una leggenda:

Ed ora ecco il mio segreto, un segreto molto semplice: è solo con il cuore che si vede bene; l’essenziale è invisibile agli occhi.

Antoine de Saint-Exupéry

Dunque, anche se in parecchi non capiranno mai cosa mi spinge a sgobbare per qualcosa che non mi porterà mai fama e ricchezza, io continuerò a farlo perché anche se sono miope, il mio cuore ci vede benissimo e andrà avanti, nonostante tutto…

…sperando che non si schianti contro un iceberg, vi do appuntamento a domani, amici dal cuore grande: non lasciatevi mettere sotto da chi si crede migliore di voi! Di solito chi ha tutte le ricette per risolvervi la vita, non ha quella per risolvere la sua.

One Comment

  • Grazia ha detto:

    I sogni sono il più potente motore della voglia di vivere! L’umanità sarebbe ancora nelle grotte se i sognatori non avessero portato avanti, con curiosità, spericolatezza, desiderio di capire e comunicare, il resto dei propri simili…. Tutti i “grandi” hanno creduto e cercato di realizzare i loro sogni!

Leave a Reply