Rotolando verso il nuovo anno…

By 25 décembre 2016Cose Belle, Moleskina

Il verbo del titolo non è scelto a caso: credo che da qui al 7 gennaio mi trasformerò in una specie di BB-8 meno grazioso se continuerò ad accumulare cene pantagrueliche come quella di ieri sera, me l’ha ricordato con un non comune savoir faire l’applicazione « Fat Secret« , che mi ha mandato un messaggio per ricordarmi di aggiornare il peso dopo le abbuffate; le parole non erano esattamente queste, ma il senso sì…

Dovrei essere infastidita e invece questa assurda esortazione mi ha fatto ridere perché si dà per scontato che durante le feste ci si debba ingozzare fino a star male, ogni volta si fanno buoni propositi affinché ciò non accada e invece ci rimpinziamo come se non ci fosse un domani, una certezza solida come « Una poltrona per due » in programmazione la sera della Vigilia (che naturalmente ho riguardato).

Non mi aspetto molto da questo Natale, come ho detto ieri, sarà una giornata semplice in cui cercherò di rilassarmi e di non pensare al lavoro, anche se in realtà il mio dovere quotidiano l’ho già fatto, lanciando l’ultima parte del concorso sulla pagina di ALO: Giulio è stato eccezionale a realizzare un omaggio natalizio a tempo di record e lo ringrazio di tutto cuore per l’impegno che sta mettendo nella realizzazione del nostro fumetto… Il fatto che l’illustrazione del giorno sia quella che ho appena postato sulla pagina di Sandawe è scontato, anche perché questa Dakota in versione natalizia è splendida.

christmas_lowIeri ho lasciato riposare il mio ragazzo per fare un giro in solitaria e mi è capitato di ripensare a due amici che non frequento più, ma che sono sempre nel mio cuore: entrambi mi hanno fatto gli auguri e l’ho apprezzato davvero perché pur essendo un po’ orsa ci sono persone che per me sono importantissime, anche se le nostre strade si sono divise… sono certa che loro non lo immaginano perché sono una solitaria e quando si tratta di amicizia non riesco a manifestare come vorrei i miei sentimenti più profondi, ma quando dico che per questi affetti speciali desidero solo gioie e che un loro successo – amoroso o lavorativo che sia – mi rende felice come se lo avessi conseguito io, dico la verità.

Non mi aspetto regali particolari – ne riceverò pochi quest’anno – tuttavia la mia metà ieri mi ha lasciato di stucco con una sorpresa che proprio non mi aspettavo: due meravigliose penne con cristalli Swarovski, un regalo indovinato per una scrittrice e particolarmente apprezzato visto che viene da una persona che spesso si arrabbia per la mia totale dedizione al lavoro, ma che evidentemente mi capisce e desidera spronarmi a fare del mio meglio… le utilizzerò per firmare il mio primo libro e sono certa che presto riuscirò a pubblicarlo.

Lo spirito natalizio quest’anno non manca perché ho fatto più doni di quelli che riceverò e mi sento insolitamente appagata, nonostante la linea non invidiabile non mi sento per niente in ansia e ho voglia di mangiare tutte le cose buone che saranno in tavola al ricco pranzo di famiglia che mi aspetta, ho voglia di rileggere Canto di Natale e di guardare film e cartoni a tema, non ce l’ho con nessuno, mi sento grata per tutto ciò che ho, ogni problema mi sembra risolvibile e mi sembra che la bambina che ero – quella che non riusciva ad addormentarsi la Vigilia e che sprizzava gioia da tutti i pori dal 1° dicembre fino al 6 gennaio – sia qui accanto a me, tanto che…

Vorrei poter mettere lo spirito del Natale all’interno di un barattolo e poterlo tirare fuori mese per mese, poco alla volta.

Harlan Miller

Vi lascio con una delle mie canzoni preferite di questo periodo, quella che riesce sempre a rendere più vivido il mio Natale.

Tanti auguri, amici virtuali e non!

Leave a Reply