Durante la mia mezzora quotidiana di lettura, mi sono imbattuta in una frase di “Oceano Mare” che mi ha colpito moltissimo, tanto che l’ho segnata per riproporla qui:

Uno si aspetta che siano altre cose a salvare la gente: il dovere, l’onestà, essere buoni, essere giusti. No. Sono i desideri che salvano. Sono l’unica cosa vera. Tu stai con loro, e ti salverai.

Alessandro Baricco

A differenza del personaggio che pronuncia questa verità, io ho capito da tempo che non c’è altro modo di assecondare i propri desideri per essere felice – anche quando il resto del mondo ti consiglia di fare il contrario – e per mia fortuna, l’ho capito quando non era ancora troppo tardi per tornare indietro…

Il romanzo in questione mi sarà d’ispirazione per il libro che inizierò a scrivere da settembre, visto che anche la mia storia è ambientata in un luogo surreale dove si muovono personaggi singolari: mi sto gustando ogni singola pagina, come se non conoscessi già il finale perché quando mi imbattei per la prima volta in quest’opera non avevo i mezzi per coglierne le sfumature, mentre adesso sono diventata una lettrice più attenta e più rispettosa del lavoro altrui, senza contare che in questo periodo mi sento parecchio in sintonia con gli ospiti di quella locanda da sogno, in attesa di qualcosa che non sembra mai arrivare.

Non sono così ingenua da sperare che agosto sia il mese della svolta, ma mi sento abbastanza ottimista dal poter affermare che forse ci siamo… almeno per quanto riguarda  ALO e il mio romanzo per bambini. Oggi, infatti, ho ricevuto le bozze di stampa sia dell’uno che dell’altro, ma – per mancanza di tempo – mi sono concentrata solo sul primo… che dire? A parte un paio di tavole che non mi convincono del tutto, l’ho trovato semplicemente bellissimo! Domani mi dedicherò anche al secondo progetto con entusiasmo rinnovato, cercando di non interrompere lo splendido ritmo che sto tenendo in questi giorni.

Il mio piano sta funzionando a meraviglia: ho ancora più di un’ora di lavoro davanti e ho già spuntato tutte le voci della lista del giorno, dunque non solo potrò avvantaggiarmi, ma riuscirò anche a prendermi la serata libera per rilassarmi; l’unica promessa che non ho ancora mantenuto è quella di tornare in palestra, ma mi riprometto di farlo presto. Forse sto tergiversando perché ho il sospetto che non otterrò risultati lampo come in questa gif…

giphyMa mi sto preparando psicologicamente al rientro e questo è già un successo, visto che lo sport ed io siamo due concetti antitetici.

Tornando ad oggi, oltre ad aver lavorato molto bene, ho anche usato il poco tempo passato su internet per segnarmi alcune case editrici davvero interessanti, alle quali potrei spedire qualche libro dopo l’estate, insomma, l’umore è alto, la speranza è tanta e l’aforisma del giorno è ben impresso nella mia mente: deve per forza succedere qualcosa di buono!

Teniamo conto solo del titolo della canzone e non del video, ok? A domani, amici ottimisti!

One Comment

  • Grazia ha detto:

    I desideri ci aiutano a vivere…. Ci danno ragioni per alzarci la mattina ed andare avanti….
    Come nella GIF, ci vorrebbe uno “Sgonfiatore automatico”, per rimettersi in forma…Ne sento la necessità : inspiegabilmente in estate sono sempre gonfia come un pallone, ma ciò nonostante faccio il tifo per ALO che vedrà presto la luce…. Se al Dio che vive a Bruxelles piacerà!

Leave a Reply