Dopo il week-end

Ci sono cose che riescono alla perfezione e che resteranno per sempre nell’archivio dei bei ricordi: la cena a sorpresa di sabato rientra in questa lista e non ringrazierò mai abbastanza le persone che hanno reso possibile quella fantastica serata…

Domenica scorsa, al contrario, vorrei cancellarla dal calendario, ma per tensioni e malumori che niente hanno a che vedere con noi due e anche se sono dispiaciuta che il vero compleanno della mia metà non sia stato celebrato a dovere, spero che la festa che ho organizzato con tanto amore per lui basti a lasciargli un bel ricordo del suo giorno.

Ieri mi sono trovata a riflettere su quanto la verità sia soggettiva per la maggior parte degli esseri umani: ho conosciuto poche persone capaci di analizzare una situazione in cui sono coinvolte senza lasciarsi influenzare dai propri pregiudizi (neppure io ci riesco sempre, anche se ci provo ogni volta) ed è chiaro che in questo modo è impossibile arrivare alla verità reale perché ognuno, influenzato dal proprio punto di vista, sarà convinto di essere nella ragione e non avrà mai una visione globale di una determinata circostanza.

I rapporti tra le persone sono così complicati perché spesso – nel fervore di difendere la nostra posizione con l’accanimento di un generale che protegge il suo fortino – chiamiamo in causa problematiche estranee al contesto per rafforzare la nostra difesa, alziamo la voce e tendiamo a prevaricare l’altra parte in causa con una valanga di argomentazioni che tendono a sminuirla, dimenticandoci che in una conversazione si dovrebbe anche ascoltare. Pensate bene ai dibattiti politici trasmessi quotidianamente in tv e ditemi se riuscite a seguirli senza perdere il filo: non viene mai fornita una vera risposta alla questione iniziale e spesso così accade anche nel nostro privato… Attaccare a prescindere senza ascoltare è u atteggiamento che dovremmo perdere per migliorare la qualità della nostra vita.

Se c’è una cosa che ho imparato in questi trentotto anni è che qualsiasi conflitto, anche il più arduo, deve essere affrontato mantenendosi calmi perché…

A una mente tranquilla l’universo intero si arrende.

Chuang-tzu

Quando l’ansia prende il sopravvento la sconfitta è dietro l’angolo e di solito le decisioni che si prendono sono nefaste: purtroppo ho sperimentato in prima persona.

Il mondo sarebbe un posto migliore se tutti imparassero a volersi più bene e a voler più bene agli altri e con “voler bene” intendo “portare rispetto” , in primis a noi stessi, ma anche a chi ci sta accanto; il mondo sarebbe meraviglioso se nessuno pretendesse di sapere cosa è meglio per gli altri e se tutti smettessero di dare con superficialità consigli che potrebbero rovinare le vite altrui; il mondo sarebbe quasi perfetto se davvero tutti ricevessero ciò che danno…

Speculazioni a parte, nonostante la domenica insoddisfacente, il mio lunedì è partito piuttosto bene: ho fissato un paio di appuntamenti importanti, ho iniziato a organizzare la settimana in modo scrupoloso e sono piuttosto ottimista sui risultati che otterrò.

In aria ci sono grandi cambiamenti e spero che tra questi ci sia qualche buona notizia in ambito lavorativo… Nel frattempo, auspico che qualche musa venga a trovare anche me e vi auguro il migliore degli inizi:

Immagine Scaricata da QUI.

Immagine Scaricata da QUI.

Leave a Reply